Importanti opere pittoriche e collezioni d’arte

La Pinacoteca di Volterra ha la sua origine nel 1842, quando Luigi Fedra Inghirami, operaio della cattedrale, iniziò a raccogliere nella cappella di S. Carlo (annessa al Duomo) alcuni dipinti provenienti da chiese, monasteri e compagnie soppresse della città.

Nel 1905, su proposta di Corrado Ricci, si addiviene alla costituzione di una galleria pittorica comunale, al secondo piano di Palazzo dei Priori, dove vengono depositate le opere più significative presenti nella cappella di S. Carlo, altre di proprietà comunale e demaniale nonché alcuni dipinti provenienti da chiese ed enti cittadini.
Dal 1982 la Galleria Pittorica, o Pinacoteca, è ospitata nelle sale del Palazzo Minucci-Solaini, esempio notevole di palazzo tardo-quattrocentesco, tradizionalmente attribuito ad Antonio da S. Gallo il Vecchio. Oggi alla Pinacoteca, che costituisce la sezione più importante, si affianca il Museo Civico, costituito da opere di grande interesse storico-artistico, pertinenti ad enti non più in grado di assicurarne una adeguata tutela o una soddisfacente valorizzazione.

Tra le opere più significative segnaliamo, oltre la celebre e grandiosa tavola della Deposizione del Rosso Fiorentino, i polittici di Taddeo di Bartolo, di Alvaro Pirez e di Cenni di Francesco, la Pietà di Francesco Neri da Volterra, una predella con storie della Vergine di Benvenuto di Giovanni, due sculture lignee di Francesco di Valdambrino, la pala del Cristo in Gloria di Domenico Ghirlandaio, la Sacra Conversazione e l’Annunciazione di Luca Signorelli da Cortona, un cospicuo materiale di sculture e ceramiche medievali, un ricco medagliere (interessante la collezione medicea) nonché una raccolta numismatica di notevole interesse.
La Pinacoteca organizza mostre ed esposizioni temporanee, talvolta in collaborazione con altri enti ed istituti, con particolare riguardo al patrimonio culturale cittadino. Conferenze e seminari di studio su argomenti attinenti alle raccolte fanno ormai parte dei programmi abituali.
L’attività didattica, estesa a tutta la cittadinanza, si rivolge in particolare alle scuole e agli studenti di ogni livello, offrendo percorsi finalizzati alla conoscenza e all’analisi delle singole realtà artistiche.

Pinacoteca e Museo Civico

Indirizzo:

Via dei Sarti, 1

56048 – Volterra (PI)

tel. +39 0588 87580
Aperto tutti i giorni escluso il 01/01 e il 25/12

Orari di Apertura  
Dal 16 marzo al 1 novembre tutti i giorni: dalle 09:00 alle 19:00
Dal 2 novembre al 15 marzo tutti i giorni: dalle 10:00 alle 16:30
 
Chiusura:  
Chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio di ogni anno.
 
Prenotazioni:  
Tel: +39 0588 86347
 
Biglietti  
8,00 € intero
6,00 € ridotto (ragazzi 6-16, over 60, Soci Coop e TCI)
6,00 € Gruppi (min 15 pax)

Tariffe Volterra Card (valida 72 ore)
Museo Etrusco Guarnacci, Pinacoteca, Ecomuseo dell’Alabastro, Palazzo dei Priori, Acropoli e Teatro Romano

14,00 € intero
22,00 € Famiglia (2 adulti + 2 under 16)
12,00 € ridotto (ragazzi 6-16, over 60, Soci Coop e TCI)
10,00 € Gruppi adulti (min 15 pax)
6,00 € Gruppi studenti (min 15 pax)
under 6: free

Guida al Museo

Guida alla Pinacoteca e Museo Civico

Scarica QUI la guida al Museo

Presentazione dei Musei della Valdicecina

Scarica QUI la presentazione a tutti i Musei della Val di Cecina

Il patrimonio Archeologico

Siti di interesse storico

Coordinate Satellitari Lat. 43.402799 – Long. 10.859601
Sito web ufficiale Pinacoteca e Museo civico – Volterra
Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Valdera S.c.r.l.
Via Franceschini, 34 - 56048 Volterra (PI) - PIVA 01308340502
Copyright © 2012 - Cookie & Privacy Policy
Google+