Luca Serasini | E se il vicolo fosse cieco?

Luca Serasini | E se il vicolo fosse cieco?

Sto caricando la mappa ....

15/05/2016 - 15/09/2016
18:30 - 20:00

Querceto

via Lisci

Querceto

 

labirinto-adesivo

 

CASTELLO GINORI DI QUERCETO

Montecatini VC – PI

ARTE e MUSICA 2016 | Querceto Contemporanea

A cura di Eleonora Raspi

Luca Serasini

E se il vicolo fosse cieco?

15 maggio – 19 giugno 2016

Installazioni esterne visibili fino al 15 settembre 2016

 

Ritorna a confrontarsi con lo spazio antichissimo del Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI), ma questa volta ne sonda il “labirinto” intrinseco, portandone alla luce i percorsi leggendari e i punti di vista nascosti.

Fra il mito e il contemporaneo, Luca Serasini (Pisa, 1971), artista multidisciplinare, attivo dalla metà anni ’90, ha inaugurato, domenica 15 maggio, la programmazione di Querceto Contemporanea 2016 con la personale “e se il vicolo fosse cieco?”.

 

Un intervento che dà inizio alla stagione culturale di Accademia Libera Natura & Cultura e che coinvolge sia lo spazio esterno del borgo (opere visibili 15 maggio – 15 settembre), sia la sala interna di Accademia (15 maggio – 19 giugno).

 

Nella descrizione della curatrice Eleonora Raspi:

ritornato a confrontarsi con lo spazio del Castello Ginori di Querceto dopo la personale “Prevalentemente Rosso” del 2009, per questa edizione Serasini concentra il suo intervento sull’idea di labirinto, interpretato come la condizione cieca di un uomo moderno a sua volta rappresentato da una rivisitazione della figura mitica del “minotauro”.

Allo stesso tempo, l’idea di lavorare sul concetto di labirinto nasce dalla stessa conformazione fisica di Querceto, dalla sua storia, dalle sue leggende e dall’atmosfera che ancora si respira.

Il percorso fotografico e installativo che l’artista crea all’interno e all’esterno degli spazi coinvolti diventa un modo per scoprire la propria natura, il borgo, angoli e dettagli che possono sfuggire allo sguardo.

 

All’esterno, il lavoro di Serasini si sviluppa in due fasi, a loro volta concettualmente legate con la mostra interna. In una prima fase, l’artista posiziona delle piccole statue (2 cm circa) di stampo classico in sei luoghi nascosti e poco raggiungibili dello spazio (tra le piante rampicanti, nelle fessure della pietra, ecc.). Queste, appena percettibili, indicano la via, il luogo scelto per lo scatto della macchina fotografica: le risultanti sei fotografie (più una settima nel punto più alto del borgo) guidano e avvolgono il visitatore della mostra, offrendo sorprese alla vista.

 

La mostra “e se il vicolo fosse cieco?” sarà accompagnata da un piccolo libro d’artista e disponibile al pubblico all’ingresso della stessa.

 

LUCA SERASINI (Pisa, 1971)

Luca Serasini inizia il suo percorso artistico negli anni ’90, e dal 2003 si avvicina alla pratica dell’arte contemporanea: realizza disegni, pitture, corto e mediometraggi, collages fotografici seriali e suggestive installazioni di videoarte. Nel suo lavoro, il mito classico ricopre un consistente ruolo, così come la sua formazione in elettronica. Più recentemente, nel corso del 2009 e del 2011, è presente al Castello di Montegemoli (Pomarance, Pisa) nell’ambito della rassegna biennale “M’Arte Montegemoli Arte”; espone con la personale “Prevalentemente rosso” al Castello Ginori di Querceto (Montecatini Val di Cecina), nel luglio 2009. Nell’ottobre 2009 presenta la personale “in dettaglio” presso la galleria Irena Kos Arte Contemporanea di Pietrasanta, e nel 2011 partecipa alla collettiva “Contaminazioni” a Pontedera. Nel marzo 2012 realizza la personale di dipinti e installazioni “la dinamica dietro l’idea” a Pisa, presso lo Spazio Espositivo Sopra Le Logge, e nel 2013 è la volta di “Mi-no-Tauro?” alla sede IED di Firenze. Nel 2015 è selezionato dalla Commissione M’arte per l’edizione 2016 di M’ARTE SOLO SHOW, per la quale presenterà l’opera di land art 10 stelle per 10 storie nel territorio tra Montegemoli e Pomarance. Il lavoro si inserisce nel progetto di ricerca intrapreso negli ultimi anni da Serasini, e instaura un dialogo con i precedenti lavori Costellazione Toro (2013) e Orione, il grande cacciatore, realizzato in occasione per la residenza d’artista Materia Prima a Ceppaiano nel 2015.

 

Info: ACCADEMIA LIBERA NATURA & CULTURA

+39 366 1351567 | accademialibera2000@gmail.it | www.association-marcopolo.org

Orario apertura mostra: da mercoledì a domenica 10-12 e 16-20 (ingresso libero).

 

 

 

 

 

 

0
Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Valdera S.c.r.l.
Via Franceschini, 34 - 56048 Volterra (PI) - PIVA 01308340502
Copyright © 2012 - Cookie & Privacy Policy
Google+